Tigullio 2008


RELAZIONI
Strategie organizzative per ridurre il tempo di rivascolarizzazione

NSTEMI da trattare con PCI immediata: selezione e gestione dei pazienti
F. Ottani

La rete ospedale-territorio del Tigullio
A. De Lisi, D Marengo, E. Puggioni, S. Robotti, M.Brignole

La rete ospedale-territorio del Tigullio
D. Marengo, A. De Lisi, E. Puggioni, S. Robotti, M. Brignole

Il dolore toracico: dalla diagnosi alla terapia di riperfusione

Come migliorare il “risk management” dei dolori toracici: il position paper ANMCO-SIMEU
N. Binetti, F. Ottani

Disautonomia e ridotta riserva coronarica
G. Costantino, R. Furlan 38

Rivascolarizzazione coronarica nell’infarto miocardico senza sopraslivellamento di ST: come,
quando, a chi?

G. Casella, P.C. Pavesi, G. Pallotti, G. Di Pasquale

Il destino del paziente dopo angioplastica: problemi diagnostici e di prevenzione secondaria
D. Bertoli, R. Petacchi, A. Cantarelli, A. Castellano, M. Corradeghini, M.R. De Nittis,
G. Filorizzo

Aggiornamenti in terapia cardiovascolare

Crisi ipertensive: primitive o secondarie?
A. Di Grande

La terapia episodica (“pill in the pocket”) della fibrillazione atriale: nuove indicazioni e modalità
G.L. Botto, P. Alboni, M. Luzi, G. Russo, B. Mariconti

Approccio terapeutico al paziente anziano con Sindrome metabolica
R. Nardi, I. Blasi

Linee guida alla resincronizzazione cardiaca: luce ed ombre
M. Santini, R. P. Ricci

La terapia farmacologica nel paziente sottoposto a procedure di rivascolarizzazione

Il controllo glicemico nel paziente con infarto miocardio acuto
G. Mathieu

La terapia antitrombotica prima durante e dopo l’angioplastica nei pazienti anziani con sindrome
coronaria acuta
E. Puggioni, S. Robotti, A. Delisi, M. Brignole 74

Le urgenze emorragiche in corso di terapia anticoagulante
M. Silingardi

Come programmare un intervento cardiochirurgico nel paziente acuto in terapia antiaggregante: il parere del cardiochirurgo
L. Martinelli, Genova

Come evitare errori diagnostici potenzialmente fatali

Nella diagnosi di cardiomiopatia ipertrofica
P. Spirito

Nello sportivo
P. Delise

Nella sincope inspiegata del cardiopatico ischemica
P. Donateo

Il dolore toracico: diagnostica differenziale in PS-come evitare errori potenzialmente fatali
M. Bonavita, L. Strizzolo

Il trattamento dell’infarto miocardio acuto con tratto ST sopraslivellato: dal territorio
al laboratorio di emodinamica

La trombolisi: avrà ancora un ruolo?
L. Oltrona Visconti

Strategie di rivascolarizzazione negli ospedali senza emodinamica
A. Manari

PTCA primaria nel paziente con IMA resuscitato da arresto cardiaco
S. Robotti, D. Marengo, A. De Lisi, E. Puggioni, M. Brignole

PCI primaria: e poi? Prevenzione secondaria farmacologica ed interventistica
W. Pitscheider

Scompenso cardiaco

Scompenso Cardiaco e BPCO
G. Vescovo

Scompenso Cardiaco e Anemia (‘Cardio-renal-anemia Syndrome’)
N. Acquarone, G. Antonucci, S. Lione

Systemic Capillary Leak Syndrome: Un caso di shock ipovolemico a genesi ignota
M. Cicardi, A. Giacco Bellatorre, M. Del Medico

Indicazioni all’uso della CPAP di Bussignac nella dispnea acuta
N. Di Battista, F. Savelli

La terapia elettrica delle aritmie e dello scompenso cardiaco

La stratificazione non invasiva del rischio di morte improvvisa: l’alternanza dell’Onda T
(MTWA) nel paziente aritmico candidato all’impianto di ICD o CRTD
R. F. E. Pedretti, S. Sarzi Braga, A. Laporta, S. Masnaghetti, R. Raimondo, F. Santoro, P. Totaro,
R. Vaninetti, M. Salerno

La gestione ottimale del paziente con scompenso cardiaco: l’ottimizzazione elettrica nella terapia per la resincronizzazione cardiaca
M. G Bongiorni, L. Segreti, E. Soldati, G. Zucchelli, G. Solarino

Il follow-up remoto del paziente aritmico: i benefici del controllo domiciliare mediante l’'utilizzo delle nuove tecnologie
A. Sagone

Cuore e comorbidità

Depressione e rischio cardiovascolare
S. Baldasseroni

Le disautonomie e le malattie cardiovascolari nell’anziano
S. Fumagalli, C. Cipriani, S. Francini

Disturbi cardiovascolari e sonno
N. Montano, E. Tobaldini, V. Patruno

Inquinamento atmosferico e rischio cardiovascolare
P.A. Bertazzi

Ottimizzazione emodinamica del pacing cardiaco: non solo resincronizzazione

La stimolazione para-hisiana
D. Catanzariti

Minimizzare il pacing dall’apice del ventricolo destro
A. Proclemer

Ottimizzare l’intervallo AV
R.P. Ricci

Ottimizzare la resincronizzazione nel paziente con fibrillazione striale
M. Gasparini

Terapia della cardiopatia ischemica cronica

Il ruolo del precondizionamento ischemico nella pratica clinica
P. Abete, D. Avolio, R. Abbruzzese, A. Langellotto, M. Rossetti, F. Mazzella, L. Viati, F. Rengo

Statine nella prevenzione secondaria: quali pazienti, quale target?
R. Griffo

Attività fisica e cardiopatie
G. Gigli

Fibrillazione atriale

Fibrillazione atriale e patologie tiroidee
G. Antonucci

La terapia farmacologica non antiaritmica (“upstream”) della fibrillazione atriale
R. Troccoli, P. Pellegrino, M. Di Biase

L’'ablazione della fibrillazione atriale: indicazioni, risultati e gestione del follow-up
A. Rossillo, A. Bonso e A. Raviele

Ablazione della fibrillazione atriale: una revisione critica
G. Vergara

La Syncope Unit in Italia: standardizzazione in base alle evidenze scientifiche

I dati del censimento 2006: cosa abbiamo, cosa servirebbe
A. Bartoletti

Ruolo della comorbilità sull’out - come clinico a breve e lungo termine della sincope.
F. Dipaola, G. Costantino, F. Perego, M. Borella, A. Galli, G. Cantoni, S. Dell’Orto, F. Barbic,
S. Dassi, F. Casella, P.G. Duca, e R. Furlan

La Syncope Unit nel dipartimento di emergenza: dallo studio Egsys allo studio Sup
I. Casagranda, E. Giuffrè

Modelli organizzativi integrati: la “Unità di osservazione della sincope” nel dipartimento
di emergenza e la “Unità di gestione della sincope” in ospedale
R. Maggi

I risultati a distanza: recidive e mortalità
A. Del Rosso, A. Ungar

Le evidenze dei trial: cosa c’è di nuovo? di cosa abbiamo bisogno?

La terapia della sincope vaso-vagale
F. Ammirati, R. Colaceci

Terapia fisica
M. Gulizia, G. M. Francese

Terapia guidata dal monitoraggio ECG
C. Menozzi, M. Iori

Le evidenze dei trial: problemi irrisolti (da risolvere)
M. Brignole

COMUNICAZIONI
Aritmologia

Ottimizzazione della frequenza cardiaca con bisoprololo dopo cardiochirurgia.
A. Di Patria, V. Del Villano, M. Pietrosante, A. Lero

Quanto pesa l’algoritmo di riconoscimento delle aritmie sulla decisone terapeutica?
D. Sanfelici, M. Sottili

Confronto tra mantenimento del ritmo sinusale e controllo della frequenza cardiaca nella fibrillazione atriale: risultati nella pratica clinica.
M. Mezzetti, M. Marconi, G. Piovaccari

Il potere diagnostico del loop recorder esterno.
E. Puggioni, D. Oddone, R. Maggi, A. Solano, P. Donateo, F.Croci, M. Brignole

Cardiopatia ischemica

Cardiopatia ischemica e trimedazidina dopo intervento di rivascolarizzazione miocardica.
A.Di Patria, V. Del Villano, M. Pietrosante, A. Lerrov

Correlazione tra l’informazione e il gradimento del paziente sottoposto a procedure
di emodinamica: un’indagine conoscitiva.
R. Rebaudo, N. Monzani, I. Pastorino

La rete STEMI nel territorio senese: situazione attuale e prospettive future.
M. Picciolini, C. Pierli, F. Palumbo, A. Iadanza, A. Fantoni, M. Montomoli 255

Stenting del tronco comune non protetto. Risultati immediati e a medio termine.
L. Olivotti, S. Moshiri, A. Nicolino, F. Chiarella

La PCI del tronco comune non protetto in popolazione ad alto rischio.
C. Calmieri, G. Trianni, M. Mariani, M. Rafani, M. Vaghetti, A. Rizza, S. Berti

Gestione in rete dello STEMI: esperienza della provincia di Piacenza.
A. Magnacavallo, E. Cattadori, T. Iannicelli, R. Donzelli, G. Rusticali, C. Maestri, M. Arvedi

Geriatria

Correlazione tra chirurgia cardiaca e depressione nell’anziano.
A. Di Patria, V. Del Villano, M. Pietrosante, A. Lerro

Il versamento pleurico post cardiochirurgia nell’over 65.
A. Di Patria, V. Del Villano, M. Pietrosante, A. Lerro

Pericardite subacuta recidivante idiomatica: un caso clinico geriatrico.
L. Carassale, G.P. Ceda, D. Santilli, A. Artoni, G. Valenti, M. Maggio 261

Rivascolarizzazione miocardica a cuore battente nell’anziano: risultati.
A. Di Patria, V. Del Villano, M. Pietrosante, A. Lerro

Ipertensione arteriosa nell’anziano ambulatoriale ed istituzionalizzato: studio di confronto condotto con monitoraggio presso rio nelle 24 ore.
A. Fedeli, S. Zanieri , M. Belladonna, S. Pecchioni, G. Pepe, E. Lotti, L. Lambertucci,
G. Masotti, N. Marchionni, A. Ungar

Impatto prognostico della pressione arteriosa clinica e monitorata nell’anziano istituzionalizzato.
S. Zanieri , A. Fedeli, M. Belladonna, S. Pecchioni, G. Pepe, E. Lotti, L. Lambertucci,
G. Masotti, N. Marchionni, A. Ungar

La complessità del paziente iperteso anziano: un caso clinico.
L. Lambertucci, S. Zanieri, S. Pecchioni, A. Fedeli, M. Belladonna, E. Lotti, G. Masotti,
N. Marchionni, A. Ungar

La pseudoipertensione nell’anziano. Un caso clinico.
S. Pecchioni, S. Zanieri, A. Fedeli, M. Belladonna, L. Lambertucci, G. Pepe, E. Lotti,
G. Masotti, N. Marchionni, A. Ungar

Medicina d’urgenza

Adenosina nel trattamento della tachicardia parossistica sopraventricolare: analisi dell’attività di 5 anni di un pronto soccorso (2002-2006).
A. Riccardi, M. Castelli, A. Cattana, B. Chiarbonello, L. Corti, F. Frumento, M. Ghinatti,
G. Guiddo, F. Maritato, P. Minuto, L. Pastorino, L. Rebella, F. Robba, R. Lerza

Morte cardiaca improvvisa extra-ospedaliera: correlazione con la cardiopatia ischemica
e possibilità di prevenzione da uno studio osservazionale retrospettivo sugli arresti cardiaci nella realtà di Ferrara.
R. Previati

Tachicardia parosssistica sopraventricolare (TPSV) analisi retrospettiva di un anno di trattamento in pronto soccorso.
G. Crescenzi, I. F. Ceresa, R. Guarnone, G. Evangelisti, F. Falaschi, F. Geraci, MA Bressan

La gestione della FA acuta in DEA: l’esperienza del DEA di Parma, anni 2001-06
S. Petrazzoli, L. Bonfanti, F. Scioscioli, G. Cervellin

Edema polmonare acuto tra territorio ed ospedale: analisi retrospettiva di un anno di attività
in pronto soccorso.

I.F. Ceresa, E. Anesi, G. Crescenzi, M.L. Saracino, C. Franchini, F. Geraci, M.A. Bressan

Medicina interna

Un progetto di prevenzione primaria cardiovascolare su soggetti quarantenni.
F. Bonfanti, D. Bonato, A. Morea, G. Muraro, P. Zanni, R.W. Dal Negro

Riduzione della massa ventricolare sx .con amlodipina.
A.Di Patria, V. Del Villano, M. Pietrosante, A. Lerro

Il significato del sintomo febbre nell’immediato post operatorio cardiochirurgico.
A. Di Patria, V. Del Villano, M. Pietrosante, A. Lerro

Glicemia e perfusione cerebrale regionale in pazienti con diabete mellito di tipo I. Ruolo della
disfunzione endoteliale.

F. Giordano, L. Iannucci, R. Quaglione

La variabilità pressoria nella determinazione del rischio cardiovascolare del paziente affetto
da depressione psichica
F. Giordano, R. Quaglione

La disautonomia nel morbo di Parkinson puo’ essere diagnosticata tramite monitoraggio ambulatoriale della pressione arteriosa nelle 24 ore.
G. Recordati, F. Barbic, M. Gianni, R. Furlan 280

La trombosi venosa profonda (TVP) del collo è da considerarsi fonte emboligena privilegiata in
una popolazione di soggetti sottoposti a chirurgia cardiaca. Studio osservazionale di 815 pazienti.
R. Frizzelli, O. Tortelli, R. Ghirardi, C. Scarduelli, V. di Comite, C. Pinzi 281

Efficacia di un intervento educazionale nell’ipertensione arteriosa. Risultati di uno studio
controllato.
L. Lambertucci, A. Montereggi, A. Fedeli, C. Martelli, K. Virag, M. Mannelli, R. Livi,
M. Preziuso, D. Panerai, ML. Masini, L. Bracci, K. Baldini, W. Manelli, A. Ungar

Scompenso cardiaco

Respiro di Cheyne-Stokes e altri tipi di apnea morfeica centrale nello scompenso cardiaco cronico: trattamento con CPAP (continuose airway pressare) e ASV (adaptive servo ventilation).
L. Ferrera, M. Bonavia, A. Camerini, D.Silvestri

Variabili prognostiche in pazienti ospedalizzati per scompenso cardiaco acuto: esperienza di un singolo centro.
S. Bugatti, M. Metra, S. Nodari, P. Rocca, A. Saporetti, E. Tanghetti, A.L. Foresti, L. Bettari, M.
Triggiani, S. Longhi, L. Dei Cas

Valore prognostico a lungo termine della VO2 di picco in pazienti con insufficienza cardiaca in
terapia cronica con beta-bloccante.
B. Fontanella, M. Metra, S. Nodari, T. Bordonali, F. Fracassi, E. Tanghetti, L. Bettari,
A.L. Foresti, M. Triggiani, S. Longhi, L. Dei Cas

Significato prognostico del peggioramento della funzione renale in pazienti ricoverati per insufficienza cardiaca.
C. Lombardi, M. Metra, S. Nodari, G. Verzura, R. Danesi, L. Bettari, E. Tanghetti, A.L. Foresti, M.Triggiani, S. Longhi, L. Dei Cas

Accesso in Pronto Soccorso di 9 casi di iperpotassiemia da interazione tra diuretici risparmiatori di potassio e ACE-inibitori.
F. Falaschi, L. Fenoglio, G. Casucci, R. Guarnone, I. F. Ceresa, F. Di Dio, E. Anesi,
M. A. Bressan, M. Dellagiovanna, P. Fratino

Resincronizzazione ventricolare sinistra attraverso una programmazione individualizzata
della stimolazione ventricolare destra e sinistra.
D. Oddone, R. Maggi, G. Lupi, R. Bollini, S. Corallo, S. Robotti, A. Solano, P. Donateo,
F. Croci, M. Brignole

Sincope

Cadute non spiegate nell’aziano (studio CASPITA): studio osservazionale sulle cadute non spiegate nell’anziano.
A. Maraviglia, A. Morrione, A. Landi, C. Mussi, G. Tava, G. Noro, L. Ghirelli, P. Abete,
G. Galizia, W. De Alfieri, F. Riello, P. Cavagnaro, T. Cellai, A. Ungar

Recidiva di sincope a breve e lungo termine in soggetti in età lavorativa (studio STePS).
F. Barbic, M. Borella, F. Di Paola, G. Costantino, F. Perego, A. Galli, A. Diana, R. Furlan

Modello multidisciplinare nella gestione della sincope: primo anno di esperienza della Syncope
Unit dell’ospedale regionale di Bolzano.
M. Tomaino ,G. Roscia, G. Panizza, I. Stockner, P. Sgobbino, G. Sacco, A. Kaneppele

Sincope e stratificazione del rischio in pronto soccorso: qual è la scala migliore?
F. Dipaola, G. Costatino, F. Perego, M. Borella, A. Galli, G. Cantoni, G. Pisano, F. Barbic,
F. Casella, P.G. Duca, R. Furlan

Caratteristiche di un gruppo di pazienti affetti da sincope vaso-vagale afferenti presso una
“Syncope Unit”.
E. Grifoni, G. Sarli, G. Giorni

Score anamnestico nella diagnosi della sincope vaso vagale.
R. Raddino, I. Bonadei, G. Zanini, D. Robba, G. Caretta, M. Teli, F. Chieppa, A. Madureri,
L. Dei Cas

Terapia farmacologica della sindrome disautonomica pura: un caso clinico.
R. Raddino, I. Bonadei, D .Robba, G. Zanini, G. Caretta, M. Teli, F. Chieppa, A. Madureri;
L. Dei Cas

Sincope: fenomeno neurologico o cardiologico?
E. Grifoni, G. Sarli, G. Giorni

Ruolo dell’ecocardiografia nella valutazione dei pazienti ricoverati per sincope.
D. Mondanelli, M. Magni, A.M. Traini, M. Maioli, E. Toccafondi, A. Valenziano, F. Bellandi

Sincope e cadute: un caso sospetto di sindrome di Brugada.
A. Morrione, M. Rafanelli, A. Landi, A. Maraviglia, F. Caldi, T. Cellai, A. Ungar

Risultati di uno studio osservazionale sulla popolazione di un ambulatorio dedicato
alla valutazione neuroautonomica: nel paziente anziano spesso coesistono più diagnosi.
A. Landi, A. Maraviglia, A. Morrione, F. Caldi, T. Cellai, N. Malin, M. Rafanelli, M. Ciompi, A.
Bambi, N. Marchionni, G. Masotti, A. Ungar

L’ipersensibilità senocarotidea cardioinibitoria predice un meccanismo asistolico della sincope
neuromediata spontanea.

R. Maggi, C. Menozzi, M. Brignole, C. Podoleanu, M. Iori, R. Sutton, A. Moya, F. Giada,
S. Orazi, N.Grovale

Studio comparativo dell’emodinamica della sincope vasovagale e della sindrome
da ipotensione ortostatica prolungata
R. Maggi, C.Podoleanu, D. Oddone, A. Solano, P. Donateo, F. Croci, M. Brignole

Edizioni Precedenti

Direttore del Corso
Michele Brignole,
MD FESC

S.C. di Terapia Intensivae Centro Aritmologico
Ospedali del Tigullio
Via Don Bobbio, 25
16033 Lavagna (GE)
Fax 0185.306505
mbrignole@asl4.liguria.it

Centro Prevenzione Malattie Cardiopolmonari
“Nuccia e Vittore Corbella”
Via Milite Ignoto, 41/2
16035 Rapallo (GE)
Tel./Fax 0185 67606
info@tigulliocardio.com